TAG – L’ABC della felicità

Un altro bel tag che si può ricollegare all’ultimo fatto!

Grazie a Kimomo per avermi nominata e a Ladimoradelpensiero Per averlo ideato!

Le regole:

  • utilizzare il logo
  • menzionare l’ideatrice
  • ringraziare chi ci ha nominato
  • creare il proprio ABC
  • nominare 10 blog
  • avvisare i nominati

ecco il mio ABC:

A – come AUTONOMIA. Detesto dover dipendere dagli altri per qualunque cosa, che sia un passaggio in macchina o la “compagnia forzata” per fare le cose. Credo che la vera felicità sia nel trovare un equilibrio con se stessi, lo stare bene anche in compagnia della solitudine, poi ovviamente anche con gli altri! Da quando ho imparato ad essere autonoma, non mi ferma più nessuno! Ho alcune amiche che senza “il gruppo” o almeno un’altra o due persone non si muovono.. e si privano così di tante cose che vorrebbero fare ma.. “sono da sola..” (da leggere con tono lamentoso). Per me la felicità è anche frequentare un corso da sola, oppure andare al cinema o teatro senza dover per forza farsi accompagnare da poveri fidanzati obbligati a fare cose che mai vorrebbero! Siate autonome, ne guadagnerete in autostima!

B – come BANANA. È il nomignolo che usiamo io e Mr. Beautycase per chiamarci e mi ha sempre fatto molto ridere! Non ricordo nemmeno come sia nato, è sempre stato lì! Banana a voi per dirvi di non prendervi troppo sul serio!

C – come COCCOLA il tuo animaletto domestico. Non c’è niente di più bello di tornare a casa la sera e avere un pelosino che ti aspetta! Le sere sul divano davanti alla TV con i miei gatti accoccolati vicino sono una delle cose che mi danno più gioia.. insieme alle loro fusa felici mentre li accarezzo!!

E – come E ORA LE MIE NOMINATIONS!

Nomino chiunque abbia voglia di condividere un pò di felicità con gli altri!

bacioni a tutte! :*

Annunci

TAG: Promuoviamo l’autostima!

autostima

Ciao  a tutte/i!

Mi è arrivato fresco fresco (oddio.. con questo caldo parlare di fresco è un sogno!!) un TAG molto carino inventato da Bellezza in the City

La nomination mi è arrivata da Laura del blog Racconti dal passato che ringrazio!

Le regole sono bene o male sempre quelle:

Citare il blog che l’ha lanciato ( Bellezza in The City) e chi vi ha nominato, Laura, usare l’immagine, nominare altre 5 bloggers e poi raccontare un evento o aneddoto che vi ha aiutato nella vostra autostima e infine rispondere a queste domande:

  1. Qual’è la parte del vostro corpo che vi piace di più e perchè?
  2. Come la valorizzate?
  3. Di cosa non potreste mai fare a meno per valorizzarla?
  4. Che consiglio potete dare a chi ha bisogno di accrescere la propria autostima?

Inizio raccontandovi l’evento che ha pompato a mille il mio ego!! Faccio parte da anni di un gruppo coreografico di danza orientale insieme alla cara Sara di Mi piace un tot. Tempo fa (ormai sono passati anni!!) ci siamo esibite nello spiazzo davanti ad un ristorantino nella prima periferia di Reggio (Emilia). Io non sono filiforme, mai stata, anzi Mr. Beautycase mi definisce amorevolmente “tracagnotta”. Non mi sono mai fatta troppi  problemi a ballare in pubblico con i costumi di scena e ovviamente nemmeno questa volta! Insomma.. facciamo il nostro spettacolo, ci fanno le foto.. applausi..  le solite cose.. Dopo qualche giorno vado a cena in quel ristorante e con stupore e meraviglia noto le mie foto appese ai muri del locale!! Il proprietario viene da me, mi fa i complimenti e mi dice: ” quando sei uscita a ballare ho pensato ^Mamma che grassa!!^, poi hai iniziato e sono rimasto incantato!”. Ha tenuto le mie foto appese fino a quando non è andato in pensione e ha venduto il locale.. sono soddisfazioni!

Dopo questo papiro.. le mie risposte:

1. Decisamente lo sguardo! Ho occhi molto espressivi (modestamente!!)

2 + 3. Beh.. un trucco esagerato!! Che va dalle ciglia finte di Paperself ad un super mascara!

4. Ragazze (e ometti) il consiglio che posso darvi è di fare con il cuore quello che amate fare e soprattutto amare voi stessi con tutti i pregi e i difetti che si possono avere! Valorizzare quello che avete (senza andare ad imitare altri sia per carattere che per fisicità) è il trucco vincente! E soprattutto credete in voi stessi e quando vi guardate allo specchio sorridetevi!!

Io sono una taglia 52, non posso permettermi di ingabbiarmi in un hot pants o in una mini inguinale solo perchè è di moda, quindi devo trovare abiti che possano valorizzare la mia tracagnotteria e farmi sentire a mio agio con me stessa! Quindi, vogliatevi bene e sorridete!!!

Ed ora i tag:

Mi piace un tot

Dominella

Estetista tra i mulini

Wonderbaba

Yourshoppingfriend

[Tag] Make up: this or that?

thisthat2

Ciao a tutte!

Nuovo tag dedicato alle scelte! Ringrazio Alessia del blog I ❤ capelli ricci per la nomination!

Non ci sono regole particolari da seguire se non le solite di ringraziamento e tag alle “colleghe”. Ovviamente bisogna rispondere alle domande scegliendo una cosa o l’altra..

Pronte? VIA!

MAKE-UP

  • Lucidalabbra o Rossetto? Assolutamente rossetto!!
  • Eyeliner o Mascara? Mascara
  • Fondotinta o Correttore? Fondotinta
  • Ombretti neutri o colorati? Coloratissimi
  • Ombretti pressati o in polvere? ombretti pressati! La polvere mi finisce ovunque!
  • Pennelli o spugnette? Pennelli

UNGHIE

  • OPI o China Glaze? OPI tutta la vita
  • Lunghe o Corte? Cortissime
  • Acriliche o Naturali? Naturali
  • Colori chiari o scuri? Scuri sempre!
  • Fiori o senza? se sapessi disegnare.. altro che fiori!!

CORPO

  • Profumo o Acqua profumata? Profumo in inverno, acqua profumata in estate
  • Latte Idratante o Burro per il corpo? Latte idratante
  • Docciaschiuma o Sapone? Docciaschuma 
  • Lush o altre Aziende simili? Lush

MODA

  • Jeans o Pantaloni della tuta? Jeans fuori, tuta in casa!
  • Maniche lunghe o Corte? Beh.. in estate corte! Ma le camicie maniche lunghe sempre!
  • Vestiti o Gonne? Vestito
  • Fantasia a Strisce o Plaid? tinta unita no?
  • Infradito o Sandali? sandali!
  • Sciarpe o Cappelli? Cappelli
  • Orecchini a Bottoncino o Pendenti? pendenti e molto vistosi possibilmente!
  • Collane o Bracciali? Entrambi
  • Tacchi o Scarpe Basse? scarpe basse.. per comodità!
  • Stivali da Cowboy o da Cavallerizza? stivali da Cowboy!! *________*
  • Giacca o Felpa? Giacca

CAPELLI

  • Lisci o Ricci? Lisci che più lisci non si può!
  • Chignon o Code di cavallo? chignon con infilate in mezzo le bacchette
  • Forcine o Mollette? mollette
  • Lacca o Gel? nessuno dei due
  • Lunghi o Corti? Lunghi
  • Chiari o scuri? Rossi Sally Spectra!
  • Frangia o Ciuffo Laterale? Ciuffo laterale
  • Raccolti o Sciolti? Raccolti, molto più pratici

RANDOM

  • Pioggia o Sole? Sole
  • Estate o Inverno? Estate
  • Autunno o Primavera? Primavera
  • Cioccolato o Vaniglia? Che domande… cioccolato!

Ora punterò la lampada su….

–  Mi piace un tot

Cerambijoux

Non mettermi pressione

Estetista tra i mulini

Piedini o.. gommini?

Una mail di qualche giorno fa inviata da Sephora mi ha invogliato e tentato diabolicamente con il 70% di sconto su diversi prodotti.. come resistere?

Questa volta mi sono fatta catturare da una cosa che avevo già visto online e che non vedevo l’ora di provare.. gli SPA SOCKS, ovvero i calzini con effetto addolcente.

IMG_20150628_232853

Questi calzini, rivestiti di un gel a base di olio di semi di uva, olio di jojoba, olio d’oliva e vitamina E, ammorbidiscono e leniscono i piedi fragili, aridi o sciupati. Aiutano a prevenire la formazione di zone secche sui piedi.

Il colore ovviamente è stupendo! e perfettamente in tinta con le mie lenzuola!

IMG_20150628_233234

Il calzino all’interno è in silicone e può essere utilizzato fino a 50 volte. Sono taglia unica e sul sito di Sephora ora hanno un costo di 10 €, normalmente costano la follia di € 31,50!! Lavabili ovviamente solo a mano e molto delicatamente!

Ne ho regalato un paio anche a Mr. Beautycase, che lamenta sempre il tallone d’acciaio, ma la sua impressione sul calzino non  è stata positiva! Dice che gli dava una sensazione strana, sgradevole.. insomma.. il mio regalo non è stato apprezzato!!

Io invece ho adorato il trattamento! All’interno sono gommosini, anche se fanno caldissimo essendo praticamente plasticoni! Non li consiglierei d’estate.. ma per evitare l’effetto “tallone crepato” è molto meglio soffrire il caldo per qualche ora che andare in giro con i piedi rovinati!

Dopo una notte passata con i piedi a 40°, alla mattina i miei piedini erano rosa e morbidi come i gommini dei miei miciotti! *_*

Guam: lotta alla cellulite!

Prova costume, non mi avrai! O meglio.. mi avrai, ma con un po’ meno ciccia!! 😀

Ho ricevuto qualche samples da testare da GUAM (www.guam.it) per contrastare la tanto odiata buccia d’arancia e che non vedevo l’ora di provare!!

Chi non conosce GUAM? L’esperienza decennale di questo Brand che opera nel settore della “lotta alla cellulite” è ormai conosciuta e riconosciuta da tutte le donne! Almeno una volta nella vita tutte abbiamo sentito parlare dei famosi FANGHI D’ALGA GUAM, e molte di noi li hanno anche utilizzati con ottimi risultati! Tra le fortune e le gioie dell’essere donna, ci sono anche i lati negativi, uno tra questi è la cellulite che colpisce quasi l’80% della popolazione femminile indistintamente, anche se ci sono delle propensioni che la potrebbero predisporre come: predisposizione famigliare, uso di farmaci, cattive abitudini alimentari, scarsa attività fisica. Non so se posso considerare scarsa attività fisica l’acquagym, ma direi che tutto il resto ce l’ho e quindi sono la tester ideale per il prodotto!

Vediamo come nasce l’azienda:

Nel 1986 un giovane imprenditore, Egidio Siena, esperto di cosmesi e prodotti naturali che ama il mare e navigare a vela si imbatte nel porto di Brest e due immagini lo colpiscono: l’imponente faro che domina il paesaggio, ed una schiera di imbarcazioni, molto simili a comuni pescherecci, colme di alghe marine.
Scopre così che i fondali di quei mari, in corrispondenza delle aspre e fredde coste a falesia della Bretagna, sono ricchissimi di alghe marine.
Intrattenendosi in lunghe conversazioni con i pescatori bretoni scopre che da secoli – dal 1600 – la gente del luogo considera quelle alghe preziosissime, non meno di pesci e molluschi. Le alghe vengono mietute ogni estate, quando raggiungono l’altezza di alcuni metri, con uno strumento chiamato “scoubidou” che non danneggia il fondo marino permettendo sempre così una loro ricrescita spontanea..
Una volta pescate e portate a riva con le barche dagli stessi pescatori , vengono caricate su carri e distese ad essiccare al sole e al vento oceanico, con un procedimento simile a quello usato per il fieno o per i fiori secchi in Provenza.
Dopo qualche giorno le alghe marine cedono tutta la loro acqua perdendo circa l’80% del loro peso e assumono l’aspetto di un terriccio.
Già nella tradizione popolare, da centinaia di anni si sa che le alghe venivano tenute in grandissima considerazione e nel mondo della mitologia godevano fama di “ cibo divino”; la gente si tramandava da tempo ricette a base d’alga. Il mondo scientifico le conosceva e utilizzava per favorire la circolazione del sangue, per le loro proprietà dimagranti e antireumatiche, contro l’obesità e per il benessere del corpo e la bellezza della pelle.

A maggio le alghe sono giovani e vitali e se ne inizia la raccolta. Le alghe vengono estratte dai fondali da barche dotate di uno strumento tradizionale, lo scoubidou, e successivamente trasportate a riva per essere essiccate ed aerate al sole e al vento oceanico.

L’essiccazione e l’aerazione devono durare almeno 3 giorni al sole (quando piove le alghe vengono coperte con teli). E’ risaputo che le alghe, che concentrano le proprietà benefiche dell’ambiente marino, rimangono intatte ed efficaci quando vengono impiegate ancora giovani e vitali e trattate “ad arte”.

La ricerca scientifica riconosce alle alghe marine innumerevoli benefici: sono ottime rimineralizzanti, disintossicanti e anticellulite; regolano l’equilibrio idrolipidico della pelle, ritardano l’invecchiamento e combattono i radicali liberi.

Vediamo insieme cosa ho ricevuto:

IMG_20150706_135242

  • N° 2 samples TRATTAMENTO URTO ANTICELLULITE ZONE OSTINATE
  • N° 2 samples TRATTAMENTO DRENANTE GAMBE – GLUTEI
  • N° 2 samples FANGOCREMA FRESCO COOL FORMULA

Con i 40 gradi degli ultimi giorni ho deciso di usare per primo il fangocrema effetto gelo!!! Quello che mi ha colpito di più di questo prodotto è il fatto che non ha bisogno di risciacquo come i normali fanghi!! Anzi, va massaggiato come una crema e lasciato assorbire!! Immaginate se con questo caldo doveste incellophanarvi le cosciotte per mezz’ora o più e lasciare agire il fango… da svenire al solo pensiero!! Invece con il fangocrema il problema non si pone! Basta applicare il prodotto come una crema e massaggiarlo fino al completo assorbimento! Complice di questa meraviglia è l’effetto freddo, toccasana per le gambe pesanti dopo una giornata alla scrivania e se poi si unisce il fangocrema all’aria del ventilatore, il risultato è una pura rinascita!!!

Fangocrema-Fresco-300x427

Dal sito  : Vellutato e soffice, ad effetto fresco, agisce contro gli inestetismi della cellulite. Fangocrema Fresco GUAM può essere usato tutti i giorni da solo o in abbinamento ai Fanghi d’Alga GUAM. La sua formulazione fresca è adatta anche alle pelli più delicate. Con Alghe GUAM, Argilla, Fitocomplesso vegetale (Edera, Centella, Ippocastano, Betulla), Caffeina, Mentolo. Confezione da 250 ml.

Dopo l’utilizzo di entrambi i samples ho notato che la pelle delle gambe è molto più liscia e vellutata! Ovviamente due bustine non possono fare il miracolo di togliere 10 cm di coscia, però devo dire che sono rimasta molto soddisfatta, soprattutto dall’effetto ice che è durato circa 30 minuti e con il caldo di questi giorni è veramente un sollievo!

La consistenza del fangocrema è  morbida, si stende molto facilmente e assorbe dopo un buon massaggio stimolatore, una bella scusa per prendersi 3 minuti tutti per me dopo la doccia!

La profumazione è lieve e molto gradevole, la crema non unge e non appiccica, credo proprio che prenderò la full size!!!

Il secondo sample che ho provato è stato il TRATTAMENTO URTO ANTICELLULITE ZONE OSTINATE. Il nome promette effetti miracolosi, soprattutto sui cuscinetti ad altezza fianco, quelli che non vengono via nemmeno con l’affettatrice!!

crema_anti_cellulite_trattamento_urto_aperta-300x363

Questa crema ha all’interno componenti “strong” che agiscono sulla cellulite che ci vuole tanto bene e che non pensa nemmeno lontanamente a lasciarci!! Ma noi che la odiamo, vogliamo liberarcene con cattiveria! 😀

Dal sito  :

sostanze funzionali:

– Oligopeptide: in microemulsione, è capace di svolgere un’azione anticellulite*. La pelle appare più compatta e tonica.
– Estratto di Fucus vesiculosus: astringente, tonificante, coadiuvante nel trattamento della cellulite.
– Polisaccaride di alghe brune: aminoacidi estratti dalla microalga Chlorella vulgaris e minerali ottenuti dall’acqua marina che formano una miscela sinergica che agisce come forte idratante. Gli oligoelementi e gli aminoacidi sono costituenti naturali dell’NMF cutaneo e hanno effetto nutritivo e ristrutturante della barriera cutanea, contribuendo a mantenere l’ottimale idratazione della pelle.
– Complesso formato da Silicio e Acido mannuronico: svolge un’azione rassodante e ristrutturante della pelle con un miglioramento dell’elasticità cutanea e un effetto snellente anticellulite.

La confezione è da 100 ml

Modo d’uso: Applicare la crema, ottenuta da un’erogazione, sulle adiposità localizzate e in particolare su cosce, pancia e glutei, massaggiando fino al completo assorbimento del prodotto.

La consistenza è piuttosto liquida, o forse era il troppo caldo a farmela percepire così! Si stende facilmente e si assorbe rapidamente. Ho notato che anche dopo solo due applicazioni la pelle al tatto è molto più liscia ed elastica!

La crema non ha una particolare profumazione e l’ho apprezzata anche per questo! In genere dopo la doccia tendo ad esagerare con creme e cremine mixando fragranze inconciliabili!! 😀

Last but not least, il TRATTAMENTO DRENANTE GAMBE – GLUTEI. Specialità Guam in crema alle Alghe marine + polisaccaridi di Nannochloropsis Oculata. Formulata con attivi naturali di alghe marine concentrate che, combinate con ingredienti  dalle spiccate proprietà drenanti, agiscono efficacemente sulle zone critiche del corpo spesso soggette a ritenzione idrica.

GUAM_CORPO_DRENANTE

Faccio parte di un gruppo coreografico di danza del ventre, e ovviamente un po’ di ciccia è la benvenuta, ma ci sono punti critici che non sono proprio da.. ballerina!! Quindi per contrastarli è opportuno utilizzare questo trattamento, meglio ancora se applicato due volte al giorno

Il sito consiglia di applicare una buona quantità di crema sulle zone interessate e massaggiare fino a completo assorbimento del prodotto, quindi nel caso di samples, ho utilizzato tutta la bustina! La confezione full size è da 200 ml

La consistenza della crema è piuttosto corposa, ma si stende bene e assorbe in fretta. Un massaggio di qualche minuto secondo me sarebbe meglio, in modo da fare assorbire meglio la crema. La profumazione è delicata e non  invadente.

Questa bella collaborazione con GUAM è stata molto positiva! Sono molto soddisfatta dai risultati (seppur solamente con pochi samples) e non vedo l’ora di acquistare i prodotti, soprattutto il fango crema che ho veramente apprezzato con questo caldo!

Poi ho notato che in questi giorni c’è stato il lancio di un nuovo prodotto in stick, che credo sia comodissimo per viaggiare e che probabilmente non mancherà nel mio beautycase da vacanza!!

A presto e grazie GUAM!

OT: Il Mondo che non vedi ( Le Cronistorie degli Elementi – libro primo) di Laura Rocca

Non si può vivere di solo make-up, bisogna abbellire anche il cervello! E quale modo migliore per farlo se non leggendo? Ho ricordi di me piccola a leggere il mio primo fantasy “La storia infinita”, l’avrò letto e riletto mille volte! La passione per il fantasy mi è rimasta accanto fino ad oggi e credo che rimarrà con me per altrettanti anni e oltre!!

Oggi non voglio parlarvi di trucchi o parrucchi, ma di un libro che ho letteralmente divorato, scritto da una “collega” blogger, Laura ! Oddio.. spero non si offenda a definirla collega.. è diversi gradini più su di me!! 😀

Ve lo presento:

 laura

Titolo: Il mondo che non vedi (Le Cronistorie degli Elementi – Libro Primo)

Autore: Laura Rocca

Editore: Self Publishing

Genere: Urban Fantasy

Pagine: 633

Pubblicazione: 10 Luglio 2015

Formato e Prezzo: Ebook Kindle a 0,99€

Link: Amazon

Ho acquistato il libro non appena è uscito, curiosa e impaziente di leggere un nuovo fantasy dopo essere uscita (non illesa) dal Trono di Spade! Laura  aveva anche indetto un give away per il lancio del suo libro, a cui io ovviamente ho partecipato e che ovviamente non ho vinto!! Allora sono andata su Amazon e ho deciso di acquistare la sua “creatura” al prezzo di € 0,99 (link acquisto qui). Ho iniziato subito a leggerlo e sarò sincera, prima di riuscire a smettere e fare una pausa, ci sono volute circa 300 pagine! Ho la fortuna di avere una lettura piuttosto rapida (cosa che Mr. Beautycase mi invidia un po’ :P) e in un paio di giorni sono riuscita a terminarlo. Mi ha emozionato, divertito e commosso! Mi sono ritrovata in certi punti con i lacrimoni e in certi altri con il sorriso da orecchio ad orecchio!

Ma di cosa parla? Cercherò di non spoilerare nulla ai futuri lettori, anche se sarà dura!! È la storia di Celine, una ragazza poco più che maggiorenne, orfana dei genitori adottivi da poco, che si trasferisce a vivere nella casa del suo amico Matteo e sua madre. Un giorno di stress particolarmente forte, scopre per caso i suoi poteri e tutto il mondo intorno ad essi. Incontrerà nuovi amici e inizierà una nuova vita e con coraggio e determinazione, combatterà le forze del male del malvagio Fàs aiutata da Aidan, Coswyn, Morwenna, Mavi e tutti gli altri personaggi. Non voglio rovinare la storia a nessuno, quindi questo è tutto quello che uscirà dalla mia tastiera!! 😛

I nomi utilizzati provengono dal gaelico scozzese (lo avevo intuito senza leggere il dizionario alla fine! Dopotutto la mia laurea in letteratura inglese serve a qualcosa!!) e lo stesso vale per il linguaggio usato dai custodi degli elementi. L’ambientazione è da togliere il fiato, si passa da Venezia alle Highland scozzesi in cui celata alla vista umana si trova la capitale Gallaibh. Qui vivono, lavorano e si.. amano gli abitanti della città al centro del mondo invisibile agli umani.

Le descrizioni sono così vivide che sembra di essere catapultati in quel mondo e di viverlo in prima persona! La biblioteca, la scuola, il castello stesso e le botteghe, tutto descritto nei minimi dettagli e minuziosamente! Ci si immerge in un mondo nuovo e allo stesso tempo familiare da cui si fa fatica a staccarsi e quando si arriva all’ultima frase è come se vecchi amici ci stessero salutando.. ma solo per un breve periodo (spero!!), perché questo libro fa parte di una saga, quindi ci aspettano ancora altre avventure di Celine & co. Sinceramente non vedo l’ora di leggere il resto!!

I personaggi sono descritti e caratterizzati alla perfezione, la nobiltà d’animo di alcuni e la bassezza di altri fanno si che il lettore prenda le parti e si affezioni ad uno o all’altro! Non si può non amare Celine, la protagonista, con la sua grinta e cocciutaggine, oppure Aidan, il bello e dannato che tutte noi vorremmo al nostro fianco, anche se ci sono stati alcuni momenti in cui lo avrei scrollato per le spalle e gli avrei detto “DAIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!”. Poi Buonia la dolce confidente e amica di Celine, oppure Mercurio il… gatto! Insomma, vale davvero la pena immergersi nella lettura di questo fantasy e chi ama il genere non potrà non esserne coinvolto!

A me ricorda vagamente “Nessun Dove” urban fantasy di Neil Gaiman (uno dei miei scrittori preferiti), in cui si accedeva ad una Londra sotterranea fantastica tramite un passaggio sotto il Night’s Bridge , oppure una più classica Narnia a cui si arrivava al mondo parallelo attraverso un armadio, oppure esagerando, il secondo film di Hellboy in cui serve una magia per poter vedere il portale per entrare nell’altro mondo! A mio parere gli spunti possono essere molteplici, ma magari Laura non ha preso ispirazione da questi e io mi faccio i film credendo di vedere chissà cosa!! 😀

Allora forza e coraggio, fate l’investimento di € 0,99 e regalatevi un po’ di magia grazie a Laura e “Alle Cronistorie degli Elementi”

In bocca al lupo Laura!!

Andiamo a… fondo!

Le persone “normali” con una carnagione “normale” che si colora naturalmente di quel bel marroncino, di solito in estate abbandonano il fondotinta ( o BB cream, o CC cream che si voglia), in modo di lasciare respirare la pelle abbronzata..

Ma.. noi topi da ufficio che vediamo il sole attraverso i vetri oscurati delle finestre e rifuggiamo i raggi come vampiri, siamo obbligati ad usare il fondo, anche leggero che uniformi l’incarnato e che ci possa regalare un apparente colorito sano!

Bene, dopo aver passato l’inverno in compagnia di So’Bio, per l’estate ho voluto provare i tanto attesi fondi PUROBIO. Ne ho testati due, il numero 2 e il numero 3.

IMG_20150630_201635

Con il 2 è stato amore a prima vista! Texture perfetta, lunghissima durata, uniformato alla perfezione al mi incarnato senza dare l’impressione di trucco artificiale e finto (si lo so.. è un ossimoro!!). Purtroppo ne avevo solamente un sample, ma credo che mi farà compagnia quest’inverno!!

Il numero 3 invece non mi ha soddisfatta, troppo chiaro per la mia pelle, non si uniformava ed era difficile da stendere (io uso le dita, niente spugnette!). Poi non so come, ma mi faceva ancora più pallida di quello che sono! In questo caso, per fortuna che avevo solo un sample!! 🙂

E poi è arrivato lui.. Syrio!

IMG_20150630_201706 IMG_20150630_201721

Al Cosmofarma mi è stata regalata una full size del fondotinta e dopo aver terminato l’innumerevole scorta di campioncini, ho deciso di usarlo.. Meraviglia!!! L’effetto è strepitoso, la pelle appare fresca e liscia come una pesca (ho anche la fortuna di non aver mai avuto problemi di acne o brufolini.. cellulite finchè ne volete.. ma brufoli no!). La tenuta è lunghissima ed è sopravvissuto ad un pomeriggio di manifestazione con 40°!!

il risultato è uniforme e ha un finish leggero e luminoso. La cosa bella è che ha un filtro solare e non contiene parabeni. Lievemente profumato copre perfettamente le imperfezioni (nel mio caso le macchie!)

Ha però due difetti principali.. uno è l’inci che non è verde, il secondo è che faccio un pò fatica a stenderlo, essendo olto corposo. Per il primo problema non c’è storia, ma per il secondo ho trovato la soluzione: mi basta vaporizzare sul viso un pò di acqua termale e poi stenderlo poco prima che questa si asciughi! E il gioco è fatto!