OT: recensione “Finzioni di Poesia” di Giorgio Montanari

Quando si dice il destino..

Come ben sapete, ho visitato Cosmoprof da poco, vi ho sommerse di stories e post su IG, perdonatemi!

Durante il mio pellegrinaggio, mi sono ritrovata in uno stand di hair care, ho parlato con un ragazzo molto gentile, gli ho spiegato chi fossi e di cosa mi occupassi e gli ho dato il mio biglietto da visita. Lui è rimasto un momento in silenzio (e io ho pensato il peggio!), mi ha domandato se mi occupassi solo di beauty e poi mi ha chiesto se avessi ricevuto strane richieste nell’ultimo periodo. Io sono rimasta a metà tra l’incredulo e la sensazione di essere presa in giro, poi mi è comparso un enorme punto interrogativo sul viso. Purtroppo sono trasparente e non riesco a nascondere quello che penso! Faccio lavorare l’unico neurone che è rimasto vivo dopo i festeggiamenti per il mio compleanno la sera precedente e ci arrivo: il libro!

Finalmente ci presentiamo e ho davanti niente di meno che Giorgio Montanari, autore del libro “Finzioni di Poesia”. Carramba che sorpresa!

A parte gli scherzi, Giorgio mi ha contattato un po’ di tempo fa per chiedermi di recensire il suo libro. Ho accettato con molto piacere, dato che Katebeautycase non è solo make-up ma è uno spazio a 360° in cui trova posto tutto quello che mi piace, dalla cosmesi ai viaggi passando per il libri e mille altre cose!

Come prima cosa vi mostro la copertina del libro:

Backup_di_copertina montanari.cdrFINZIONI DI POESIA_facebook

Van Gogh.. il campo di grano con volo di corvi. Io amo Van Gogh e con questa immagine il libro mi ha già conquistata! So che un libro non va giudicato dalla copertina.. ma in questo caso è vincere a mani basse!

La quarta di copertina riprendendo una delle poesie della raccolta, dice così:

“ Ti ho autorizzato a sbirciare tra gli scritti di una vita. Mi rincuora l’idea di offrirti un’emozione. Mi inquieta avere esposto a sconosciuti pagine salvate negli anni, figlie di pensieri fragili, frutto di istanti di ispirazione.”

Non ci sono parole più vere a mio avviso! E credo si possano riferire anche al mio blog e a quello di chiunque altr*! Farsi leggere dagli estranei è sempre emozionante, però a volte ci si ritrova ad aprire il cuore sulle pagine di un diario che può essere letto da tutti e può essere un’arma a doppio taglio.

Torniamo invece a “Finzioni di Poesia”, pubblicato nel 2018 racchiude al suo interno un percorso in forma poetica che ci fa riflettere sulla vita, la morte e l’amore. Non ho intenzione di spoilerare il contenuto di questo libro, sappiate che alcune poesie mi hanno emozionato molto e in una soprattutto mi sono ritrovata (CICATRICI).

Le poesie di questa raccolta sono forti e mirano dritto al cuore e al cervello. Emozionano e fanno pensare.. forse troppo! In un mondo dove ormai tutto è apparenza, dove tutti cercano di essere chi non sono e soprattutto sono tutti a caccia di un “like”, le poesie di Giorgio sono scomode perché arrivano dirette come un pugno nello stomaco e ti costringono a fermarti e a riflettere.

Giorgio e io siamo quasi coetanei, possiamo aver vissuto esperienze diverse e percorso strade differenti, ma ci sono fasi della vita che sono uguali per tutti. Poi c’è chi le vive in modo superficiale, chi è più forte e chi meno, infine c’è chi riesce a mettere in poesia i sentimenti. Grandissima dote e capacità che ho sempre ammirato, così come quella di scrivere canzoni. Perché in fondo cos’è la musica se non una poesia accompagnata dal suono?

Se vi avessi incuriosito e voleste acquistare il libro di Giorgio, lo trovate a questo link: http://www.giorgiomontanari.it/poesia/

In bocca al lupo!

Annunci