Modena Benessere

Mie dolcezze emiliane oggi mi rivolgo a voi in particolare! Curiosando sul web ho notato questo evento in programma per il 25 e 26 Novembre a Modena:

modena benessere

Vi lascio il video di presentazione per invogliarvi a partecipare!

A novembre torna “Modena Benessere Festival”: dalla bio cosmesi certificata al body painting naturale, salute a 360 gradi.
Oltre 200 espositori specializzati in discipline bio-naturali si danno appuntamento sabato 25 e domenica 26 novembre a ModenaFiere. Novità di questa edizone è un’area interamente dedicata alla cosmesi naturale e biologica certificata, dove provare i prodotti di oltre 50 aziende qualificate provenienti da tutta Italia.

Spazio al mondo “veg” con showcooking crudisti e proposte a tema, 500 massaggi gratuiti, free lesson di yoga e arti marziali, oltre 40 conferenze con esperti sui temi del benessere naturale, dimostrazioni di body painting con tinte naturali: per due giorni Modena diventa la capitale del benessere secondo natura.
Dall’alimentazione biologica e vegetariana alla cosmesi certificata, dalle discipline per il corpo (yoga, arti marziali) a quelle per la mente (meditazione, training autogeno), dall’abbigliamento in fibre vegetali agli accessori ecologici ed ecocompatibili per la casa e la cura della persona.
Tutto quello che concorre alla salute naturale di mente e spirito è al centro della quarta edizione di Modena Benessere Festival (www.modenabenessere.it), sabato 25 e domenica 26 novembre a ModenaFiere. La manifestazione dà spazio a ognuno di questi ambiti, presentando un’offerta ricca di approfondimenti teorici e sperimentazioni pratiche, accompagnata dall’esposizione e vendita di prodotti e servizi del settore grazie a oltre 200 espositori provenienti da tutta Italia.
La novità dell’edizione 2017 è un’intera area dedicata alla cosmesi naturale e biologica certificata dove si danno appuntamento oltre 50 aziende qualificate provenienti da tutta Italia. Scegliere un cosmetico bio certificato significa essere sicuri che contiene prodotti agricoli e zootecnici derivati da agricoltura biologica certificata, non ha sostanze dannose, tossiche o allergizzanti; non sono stati impiegati OGM e non si è fatto ricorso alla sperimentazione sugli animali; infine non sono state impiegate radiazioni ionizzanti.
Modena Benessere Festival apre le porte al mondo veg, riservando una sezione alla cultura e alimentazione vegana, con una zona “live”, dedicata all’incontro tra chef, autori di libri e il pubblico. La cucina vegana offre un’infinita varietà di cibi tra cui scegliere, di piatti da preparare, semplici e più complessi: in questa area Cristiano Bonolo, chef di Vegolosi.it, cucina piatti vegani e svelano i segreti per realizzare ricette sempre golose e salutari: l’occasione ideale per chi vuole cimentarsi in tante variazioni rispetto ai piatti tradizionali o in piatti nuovi con ingredienti tutti da scoprire.
Grande spazio, inoltre, alle dimostrazioni di bio-discipline, arti marziali e ginnastica dolce e la possibilità di sperimentarle personalmente nelle numerose free class condotte dagli insegnanti delle scuole più accreditate; oltre 500 massaggi e trattamenti gratuiti offerti nell’area relax e oltre 40 conferenze con esperti – a ingresso libero – dedicate alle varie declinazioni del benessere naturale.
definitiva_LOCANDINA_MoBene2017

Che ne dite? Ci vediamo lì?

Annunci

Alverde – Mousse detergente

Mie mele renette, sul blog Le Blogger Siamo Noi trovate un altro mio post!

L’argomento è… la mousse detergente di Alverde! Sono riuscita ad utilizzarla solo ora nonostante l’avessi acquistata più di un anno fa (qui)

alverdebeautyfruity3in1reinigungsschaum

Non mi stancherò mai di dirlo, questo è un blog speciale scritto dalle consumatrici per le consumatrici!

Trovate il mio articolo qui!

Passate a trovarci! :*

OT: Aspettando l’alba – Marco Conti

Miei cari indici analitici! Oggi esulo dalla cosmesi per fare un piccolo OT letterario. Qualche settimana fa mi ha contattata l’autore di questa storia, chiedendomi se potevo fare una review del suo libro. E’ la seconda volta che mi capita una cosa del genere, di solito recensisco libri di amici oppure i racconti di mio padre (e vi assicuro che questi ultimi sono molto impegnativi dal punto di vista dei riferimenti!). Quando un autore mi chiede di recensire il suo lavoro, per me è un grande onore, sia perché comunque lo scrittore mi regala una parte di sé e sia perché si fida di me, un’estranea, nel farmi leggere il suo libro.

Marco ha anche un blog in cui si racconta (http://marcoscrive.wordpress.com ) e vi consiglio di seguirlo!

Il romanzo ha partecipato al Premio Calvino, riservato agli scrittori emergenti.

Come al solito non farò nessun tipo di spoiler, quindi se riuscirò ad incuriosirvi, potrete acquistarlo su Amazon qui  alla modica e onesta cifra di € 0,99.

“Aspettando l’alba” è ambientato in Italia, per la precisione tra Roma e Bergamo. Matteo, il protagonista, vive una sorta di montagne russe con la sua vita, passando da momenti di grandissima soddisfazione e autostima ad altri più bui e autocritici. Una serie di eventi (fortunati o meno) porteranno Matteo al ribaltamento della sua situazione e gli daranno la possibilità di capire veramente cosa è importante per lui.

A mio parere ho trovato diversi temi in comune con altrettanti romanzi letti, primo tra tutti il viaggio. Viaggio interiore e di spostamento, visto come qualcosa che porta alla maturazione di sé e di una presa di coscienza di ciò che si è e di cosa si desidera.

Poi l’ amicizia, uno dei più classici temi ripreso da canzoni, film e libri. Le immense compagnie cantate da Max Pezzali, gli amici di sempre, il luogo di ritrovo, il bar.. è tutto parte della “mia generazione”, quella nata negli anni ’70, quella che giocava in mezzo alla strada, quella che si trovava allo stesso bar e allo stesso tavolino, quella che il primo cellulare lo ha avuto a vent’anni suonati ed era così grande che occupava tutta la borsetta! Ricordi e memorie piacevolissime sono rievocate nel leggere questo romanzo.

Poi poco importa se troviamo un paio di errori in inglese, oppure se possiamo intuire il possibile percorso psicologico del protagonista. La cosa importante è che “Aspettando l’Alba” è scritto in modo scorrevole e molto gradevole. A tratti prende i toni del poliziesco, a tratti diventa introspettivo e psicologico con un paio di spruzzatine romantiche e malinconiche.

Alla fine di tutto l’alba arriva e porta con sé un carico di emozioni e l’inizio di qualcosa di nuovo.

Buona lettura!

La prima impressione è quello che conta? Balsamo lisciante Biofficina Toscana

Benvenut* alla nuova rubrica “La prima impressione è quello che conta?”. Come potrete immaginare si tratta di una mini recensione basandosi sui primissimi utilizzi di un prodotto, una sorta di anteprima che non ha nulla a che vedere con una recensione completa, ma che si basa solamente sul primo impatto che un prodotto ha avuto su di me!

Inauguro la rubrica con Biofficina Toscana e il nuovissimo Balsamo Lisciante presentato al Sana.

Faccio una piccola premessa sui miei capelli, tendenzialmente sono lisci ma hanno il brutto vizio di gonfiarsi e assorbire tutta l’umidità del mondo emerso e sommerso! Inoltre sono decolorati, colorati (spesso di colori improbabili, l’ultima volta il parrucchiere me li ha fatti verdi!), piastrati, phonati, ferrati.. insomma un po’ un massacro. Le punte sono sfibrate e a volte con la consistenza della paglia..

Con questa partenza penserete che solo un birracolo (come i miracoli.. ma con la birra!) potrà salvare la mia chioma..

Il primo utilizzo in assoluto del balsamo lisciante di Biofficina Toscana è stato spettacolare! Ho usato poco meno di una noce di prodotto distribuita sulle lunghezze e l’ho tenuta in posa 5 minuti, il tempo di uno scrub veloce, poi ho risciacquato abbondantemente. Dopo aver tamponato i capelli e applicato lo spray anti-crespo (sempre di Biofficina), li ho asciugati phonandoli con le dita. Il risultato è stato questo:

biofficina toscana balsamo lisciante katebeautycase

Il viso è volutamente nascosto! Dopo una lezione di zumba non ero in condizioni di mostrarmi!! ahahhaha

Pazzesco vero? Lisci e dritti come spaghetti, morbidi nell’immediato e anche nei due giorni successivi. Non ho avuto bisogno di piastrarli e nemmeno di usare la spazzola! Mi sono follemente innamorata di questo balsamo e credo che per me sia il Balsamo Definitivo!

Preso scopriremo insieme se la prima impressione è quello che conta!

Gli Esauriti di Settembre 2017

Buongiorno Esaurit*!

Settembre è finito e si è portato via qualche esaurito. Magari avesse portato via anche il mio di esaurimento.. ma pazienza..

Vediamo insieme cosa ho terminato:

  • Kameli – marmellata da doccia: troverete la mia recensione qui in collaborazione con Le Blogger siamo noi!
  • Bioteko – bagnodoccia hamamelis e menta + gel anticellulite: anche di questi due prodotti trovate la recensione qui, sempre in collaborazione con Le Blogger siamo noi!
  • Glass Onion – Pink Flyud: il contorno occhi definitivo! Trovate la recensione qui
  • So Bio Etic – struccante bifasico: un po’ troppo oleoso per i miei gusti perchè lascia la pelle unta. Preferisco usare bifasici di altri brand, purtroppo ero rimasta senza (una rarità che io rimanga senza scorte!) e in bioprofumeria avevano solo questo..
  • Equilibra – maschera capelli argan: per i miei capelli super colorati, le maschere sono la vita!! Cerco sempre di farne almeno una alla settimana per evitare l’effetto palla di fieno al posto dei capelli! Se mi seguite su IG, una settimana fa ho postato il mio colore nuovo di chioma.. vedere per credere!
  • Dr. Taffi – gocce di Eufrasia: questo è un prodotto che non manca mai nel mio beautycase! Ormai ve ne ho parlato talmente tante volte che mi vergogno perfino a linkarvi i post!
  • Wycon – acqua profumata Willow Desire: in estate non uso profumi “veri”, ma preferisco una leggera acqua profumata. Quest’anno ammetto che ho fatto molta fatica a trovarne una che mi soddisfacesse. La ricerca è stata lunga e spasmodica finchè entrando per caso da Wycon ho trovato questo! Il profumo è molto delicato, a metà tra il verde e il romantico. Si chiama Willow desire, sarà il pensiero del salice (piangente nel mio caso), ma mi ha colpito ed è venuto a casa con me!
  • Cien – bagnodoccia al kiwi: linea bio del LIDL al profumo di kiwi! Amo i bagnoschiuma dolci… penso si sia capito con tutto il cocco che ho usato questa estate!!
  • Yves Rocher – bagnodoccia mango e coriandolo: ecco.. sempre a proposito di bagnoschiuma stucchevolmente dolci! ahhahaha
  • Equilibra – acqua micellare Argan: questa acqua micellare fa parte della nuova linea di Equilibra lanciata al Cosmoprof di marzo. Toglie ogni residuo di make up e lascia la pelle idratata. Unica pecca, se passato sugli occhi brucia.
  • Alkemilla – maschera viso sebonormalizzante: avevo trovato questa maschera nel calendario dell’avvento di Vanity dello scorso anno! Si lo so sono vergognosa.. ci ho messo quasi 12 mesi ad usare i prodotti e credetemi.. ne ho altri ancora da aprire! Maschera adatta alle pelli grasse e con imperfezioni (non è il  mio caso), con una bustina si riescono a fare  fino a tre applicazioni se usate un pennello piatto per stenderla senza sprechi. Dopo l’uso la pelle è depurata e pulita, pronta per i trattamenti!

Pochi samples in settembre, quasi tutti provenienti dal Sana:

  • Antos – crema rassodante e anticellulite: queste sono due creme prodotte durante il cosmetic show al Sana. Io ho prodotto personalmente la crema anticellulite e vi assicuro che è stata una delle esperienze più belle e istruttive! Grazie ancora ad Antos per avermi scelta! Entrambe le creme, anche se in mini size da 30 ml, hanno funzionato su di me! Chiaramente non hanno piallato la mia cellulite, ma mi hanno fatto fare tantissima “plinplin”, talmente tanta da alzarmi la notte!
  • Helix Extra – bava di lumaca gel: bastano poche gocce di questo gel per avere la pelle del viso distesa e immediatamente ringiovanita! Purtroppo non ho acquistato nulla di questo brand al Sana.. ma prima di fare nuovi acquisti vorrei terminare le scorte..
  • Bio Snail – crema viso antiage: con gioia ho scoperto che la mia bioprofumeria di fiducia è rivenditore di questo marchio!! Mi sono trovata davvero molto bene con questo sample che ho fatto durare per diverse applicazioni! L’effetto antiage si vede e si sente (sarà effetto placebo forse! hahaha) e una volta terminato le mie scorte vorrei prendere la full size!

Bene mie care, l’esaurimento di settembre è finito.. ci vediamo tra 30 giorni!

Essere latte corpo malva e camomilla

Camomille del mio cuore, la collaborazione con il Blog “Le Blogger siamo noi” sta continuando e andando alla grande! Per chi non sapesse di cosa si tratta, è un blog creato a tante mani insieme ad amiche blogger e non, tutte consumatrici (compulsive o meno), che recensiscono onestamente e sinceramente i prodotti delle diverse aziende.

Quando questo articolo è stato pubblicato, io ero in ferie e non sono riuscita a condividerlo. Lo faccio ora chiedendovi perdono per il ritardo!

Trovate la mia recensione sul latte corpo Essere a questo link!

Essere Latte corpo

Buona Lettura!