OT: Aspettando l’alba – Marco Conti

Miei cari indici analitici! Oggi esulo dalla cosmesi per fare un piccolo OT letterario. Qualche settimana fa mi ha contattata l’autore di questa storia, chiedendomi se potevo fare una review del suo libro. E’ la seconda volta che mi capita una cosa del genere, di solito recensisco libri di amici oppure i racconti di mio padre (e vi assicuro che questi ultimi sono molto impegnativi dal punto di vista dei riferimenti!). Quando un autore mi chiede di recensire il suo lavoro, per me è un grande onore, sia perché comunque lo scrittore mi regala una parte di sé e sia perché si fida di me, un’estranea, nel farmi leggere il suo libro.

Marco ha anche un blog in cui si racconta (http://marcoscrive.wordpress.com ) e vi consiglio di seguirlo!

Il romanzo ha partecipato al Premio Calvino, riservato agli scrittori emergenti.

Come al solito non farò nessun tipo di spoiler, quindi se riuscirò ad incuriosirvi, potrete acquistarlo su Amazon qui  alla modica e onesta cifra di € 0,99.

“Aspettando l’alba” è ambientato in Italia, per la precisione tra Roma e Bergamo. Matteo, il protagonista, vive una sorta di montagne russe con la sua vita, passando da momenti di grandissima soddisfazione e autostima ad altri più bui e autocritici. Una serie di eventi (fortunati o meno) porteranno Matteo al ribaltamento della sua situazione e gli daranno la possibilità di capire veramente cosa è importante per lui.

A mio parere ho trovato diversi temi in comune con altrettanti romanzi letti, primo tra tutti il viaggio. Viaggio interiore e di spostamento, visto come qualcosa che porta alla maturazione di sé e di una presa di coscienza di ciò che si è e di cosa si desidera.

Poi l’ amicizia, uno dei più classici temi ripreso da canzoni, film e libri. Le immense compagnie cantate da Max Pezzali, gli amici di sempre, il luogo di ritrovo, il bar.. è tutto parte della “mia generazione”, quella nata negli anni ’70, quella che giocava in mezzo alla strada, quella che si trovava allo stesso bar e allo stesso tavolino, quella che il primo cellulare lo ha avuto a vent’anni suonati ed era così grande che occupava tutta la borsetta! Ricordi e memorie piacevolissime sono rievocate nel leggere questo romanzo.

Poi poco importa se troviamo un paio di errori in inglese, oppure se possiamo intuire il possibile percorso psicologico del protagonista. La cosa importante è che “Aspettando l’Alba” è scritto in modo scorrevole e molto gradevole. A tratti prende i toni del poliziesco, a tratti diventa introspettivo e psicologico con un paio di spruzzatine romantiche e malinconiche.

Alla fine di tutto l’alba arriva e porta con sé un carico di emozioni e l’inizio di qualcosa di nuovo.

Buona lettura!

Annunci

OT Fantasy: L’avvento del Lupo

Ciao a tutti, oggi mi permetto di fare un piccolo off topic per recensire il libro di una giovane scrittrice. Il mio è un blog di cosmesi, ma a volte faccio degli strappi alla regola e scrivo qualche post che esula dalla cura del corpo per dedicarmi alla cura della mente! 😀

La scrittrice di cui vorrei raccontarvi oggi si chiama Barbara Repetto, vive a Genova e ha pubblicato la sua prima trilogia fantasy. Vi parlo da appassionata del genere e da lettrice compulsiva (si perchè oltre alla passione smodata per make up e skin care, ho anche quella per i libri.. non avete idea del bazar che ho a casa…) di saghe.. Non sto nemmeno a dirvi che attendo con ansia Winds of Winter del buon George R.R. Martin e che dovrò accontentarmi della settima stagione di GoT a luglio..

Torniamo a noi! La trilogia si chiama ” L’Alba di un Nuovo Giorno”, è il primo capitolo della saga “Il Ciclo dei Guerrieri del Sole”, ed è composta da tre libri:

  • L’avvento del lupo
  • L’onore del drago
  • Un sogno di giustizia

Tutti e tre sono stati pubblicati a dicembre del 2016 dalla casa editrice Zenith Books. Li potete trovare sia in forma cartacea che in e-book su Amazon.

Il romanzo è ambientato in un luogo e tempo lontani, epoca di draghi e cavalieri, di spade ed incantesimi. La Terra del Vespro vede svolgersi le vicende di Ser Nemo, nobile cavaliere, e del suo servitore Cederik, giovane di buona famiglia caduto in disgrazia.

Come tutti i romanzi fantasy che si rispettino, anche L’avvento del Lupo ha alla base il tema della quest, la ricerca di qualcosa o di qualcuno che porterà alla crescita del personaggio principale.

A mio parere i nomi scelti dalla scrittrice sono molto evocativi: Nemo il cavaliere e Argo il fedele destriero. Sfido chiunque di voi a non ricollegarli immediatamente ad Ulisse e all’Odissea, poema epico in cui il viaggio e l’avventura (e un po’ la paraculaggine ehm.. scaltrezza di Ulisse) sono il tema principale in un tempo lontanissimo dominato dagli Dei dell’Olimpo e i loro capricci.

Non voglio spoilerarvi troppo la trama e cercherò quindi di stare il più attenta possibile per evitare fughe di informazioni!! Come molti romanzi di formazione, si parte sempre da una situazione sfortunata che può essere un evento irreparabile (come la morte di qualcuno) oppure l’avvento di un super villain. In questa storia non c’è un vero e proprio Villain, o meglio ci sono personaggi negativi e malvagi ma manca la figura di un  antagonista, almeno io ho notato l’assenza di un “cattivo” che si contrapponga all’eroe positivo, ma sono troppo abituata a leggere e guardare serie in cui i cattivi lo sono veramente e sono spietati! Analizzando più a fondo la storia, posso però quasi arrivare a dire che protagonista e antagonista coincidono e quel personaggio è al contempo sia negativo che positivo. La sua crescita sarà determinata dalla sconfitta della sua voce interiore superba ed arrogante.

Tantissimi anni fa all’università ho studiato lo schema di Propp sulla fiaba in cui veniva spiegato che la struttura generale di una favola si basa su 4 elementi principali:

  • equilibrio iniziale
  • rottura dell’equilibrio
  • peripezie dell’eroe
  • ristabilimento dell’equilibrio

Vi ho promesso niente spoiler, quindi dico solo che L’avvento del Lupo rispetta pienamente questa traccia e se avrete il piacere di leggerlo, scoprirete che è così!

Il romanzo è scritto in modo molto scorrevole e semplice, si legge rapidamente e rimane la curiosità di scoprire cosa accadrà in seguito!

Vi lascio la trama per attirarvi come mosche nella tela… del Lupo!

La Terra del Vespro è in guerra da anni, e la guerra non risparmia nessuno. Cederik dovrà purtroppo fare i conti con questa dura realtà, ritrovandosi a soli tredici anni catapultato in un mondo estraneo e violento, privato dei suoi cari e dei suoi beni, senza alcun tipo di speranza per il futuro. Malgrado la nuova condizione d’impotenza, il giovane protagonista non si darà per vinto: accanto al suo padrone e maestro Ser Nemo riconoscerà lo spirito del guerriero che è in lui, e con determinazione e coraggio forgerà un nuovo destino…

Buona lettura!

Mulac cosmetics: Dreams On Fire!

Banane di mare bentornate sul beautycase! Oggi vorrei parlarvi della nuova collezione di Mulac Cosmetics, anche se ormai l’avrete vista e stravista da ogni parte! Io stessa non ero convinta di prenderla perchè non mi ispirava troppo Dreams On e perchè Fire mi ricordava troppo Domina di Nabla.. Poi ho visto indossato il primo su Vanity Space e me ne sono innamorata follemente. In quel preciso momento stavo già selezionando la modalità di pagamento con Paypal! Ok.. sono un caso senza speranza.. soprattutto perchè non avrei certo avuto bisogno di altri 2 (due!!!!!!) rossetti.. ma.. sono opachi.. e hanno dei colori bellissimi.. e.. non ho mai posseduto nulla di Mulac.. fino ad oggi! 😀

Packaging meraviglioso (anche se la scatolina dei rossetti è di cartone) ma che a Mr. B. il cervo ha ricordato vagamente lo Jagermeister! All’interno troviamo due rossetti: Dreams on che è  color caramello (per dirla alla Raji :P) e Fire color rubino scuro. La formula è vegan per entrambi e hanno una tenuta infinita!

Purtroppo sulla pelle gli swatches non rendono, quindi sono costretta a farvi vedere la mia facciotta (tra l’altro ho fatto foto prima e dopo il parrucchiere, così notate la differenza di look! ahahah)

Come noterete, Fire è in perfetta armonia con il mio nuovo colore di capelli! ahahah

Entrambi mi hanno soddisfatta per ragioni differenti, Dreams on rimane più morbido sulle labbra e a mio parere è più idratante, mentre Fire si secca un po’ di più e tende a fare i “grumi” nonostante io viva in simbiosi con maschere e scrub labbra. Però Fire ha di bello che il suo colore è unico e spettacolare!

Dove trovare queste due meraviglie? Sul sito Mulac Cosmetics naturalmente! Il costo è € 26.90 a cui dovete aggiungere i costi di spedizione (che non avete idea di quanto sia rapida!!!)

Frostbeard candele

Mie care candeline, oggi vi vorrei raccontare la storia di una ragazza (di una volta!) con seri problemi di compulsività e dipendenza da shopping! Dite tutte ciao a Kate! “Ciao Kate!!!”

Come alcune di voi sanno, la mia nerdaggine ha raggiunto livelli imbarazzanti lo scorso anno quando ho scelto come meta per le ferie la Croazia e sono andata alla ricerca di tutte le locations in cui hanno girato il Trono di Spade! Mr. B. paziente mi ha accompagnata scuotendo la testa sconsolato al mio entusiasmo mentre io sembravo una bimba in un negozio di giocattoli!

Tornando a noi, io adoro le candele, ma più delle candele amo le tarts, quelle da mettere nel bruciatore con sotto il lumino per intenderci!

Navigando sul web ho trovato un sito che vende candele e tarts molto particolari: www.frostbeardstudio.com

Se siete amanti della letteratura, questo sito vuoterà i vostri portafogli e farà piangere le vostre carte di credito!!! C’è veramente di tutto, da Sherlock Holmes a Harry Potter, dal Trono di Spade alla brughiera dei romanzi dell’800! Per fare una prova, ho acquistato questi:

IMG_20160609_135124

  • Sherlock’s study: ha il profumo di tabacco da pipa e di libri ingialliti dal tempo e dall’uso. E’ molto intenso e ne basta un cubetto per profumare tutta la stanza! Ho una cara amica che sta studiando per diventare bibliotecaria e ho deciso di regalarle tutta la confezione. Inutile dire che è impazzita!! Elementare Kate.. elementare!
  • Winterfell: chiudete gli occhi e immaginate di essere catapultati nel Trono di Spade, al nord.. sentite il vento che soffia dalla Barriera, l’odore degli alberi innevati, il freddo e il camino acceso. Tutto questo è in questa piccola tart! Manca solo Jon Snow! 😀
  • The Shire: siamo sempre nella letteratura fantasy, ma questa è il Fantasy con la F grande! Qui siamo nella Contea degli Hobbit del Signore degli Anelli! Se avete riaperto gli occhi, ora richiudeteli per immergervi nel profumo di erba, quercia, trifoglio, aloe e una punta di tabacco da pipa! Siete pronti per partire per una avventura straordinaria?

In questo momento ho acceso Winterfell, qui fa caldo e ho bisogno di una ventata di fresco!

IMG_20160818_183541

Il sito è americano, quindi per la consegna dovrete aspettare circa 3 settimane. Il pacchetto è imballato perfettamente e profumatissimo! La nota negativa purtroppo sono i prezzi, non è proprio economico.. e come potrete immaginare, non lo è nemmeno la spedizione!

Qui trovate tutte le tarts con i relativi prezzi!!

Enjoy your shopping!

OT: Il Mondo che non vedi ( Le Cronistorie degli Elementi – libro primo) di Laura Rocca

Non si può vivere di solo make-up, bisogna abbellire anche il cervello! E quale modo migliore per farlo se non leggendo? Ho ricordi di me piccola a leggere il mio primo fantasy “La storia infinita”, l’avrò letto e riletto mille volte! La passione per il fantasy mi è rimasta accanto fino ad oggi e credo che rimarrà con me per altrettanti anni e oltre!!

Oggi non voglio parlarvi di trucchi o parrucchi, ma di un libro che ho letteralmente divorato, scritto da una “collega” blogger, Laura ! Oddio.. spero non si offenda a definirla collega.. è diversi gradini più su di me!! 😀

Ve lo presento:

 laura

Titolo: Il mondo che non vedi (Le Cronistorie degli Elementi – Libro Primo)

Autore: Laura Rocca

Editore: Self Publishing

Genere: Urban Fantasy

Pagine: 633

Pubblicazione: 10 Luglio 2015

Formato e Prezzo: Ebook Kindle a 0,99€

Link: Amazon

Ho acquistato il libro non appena è uscito, curiosa e impaziente di leggere un nuovo fantasy dopo essere uscita (non illesa) dal Trono di Spade! Laura  aveva anche indetto un give away per il lancio del suo libro, a cui io ovviamente ho partecipato e che ovviamente non ho vinto!! Allora sono andata su Amazon e ho deciso di acquistare la sua “creatura” al prezzo di € 0,99 (link acquisto qui). Ho iniziato subito a leggerlo e sarò sincera, prima di riuscire a smettere e fare una pausa, ci sono volute circa 300 pagine! Ho la fortuna di avere una lettura piuttosto rapida (cosa che Mr. Beautycase mi invidia un po’ :P) e in un paio di giorni sono riuscita a terminarlo. Mi ha emozionato, divertito e commosso! Mi sono ritrovata in certi punti con i lacrimoni e in certi altri con il sorriso da orecchio ad orecchio!

Ma di cosa parla? Cercherò di non spoilerare nulla ai futuri lettori, anche se sarà dura!! È la storia di Celine, una ragazza poco più che maggiorenne, orfana dei genitori adottivi da poco, che si trasferisce a vivere nella casa del suo amico Matteo e sua madre. Un giorno di stress particolarmente forte, scopre per caso i suoi poteri e tutto il mondo intorno ad essi. Incontrerà nuovi amici e inizierà una nuova vita e con coraggio e determinazione, combatterà le forze del male del malvagio Fàs aiutata da Aidan, Coswyn, Morwenna, Mavi e tutti gli altri personaggi. Non voglio rovinare la storia a nessuno, quindi questo è tutto quello che uscirà dalla mia tastiera!! 😛

I nomi utilizzati provengono dal gaelico scozzese (lo avevo intuito senza leggere il dizionario alla fine! Dopotutto la mia laurea in letteratura inglese serve a qualcosa!!) e lo stesso vale per il linguaggio usato dai custodi degli elementi. L’ambientazione è da togliere il fiato, si passa da Venezia alle Highland scozzesi in cui celata alla vista umana si trova la capitale Gallaibh. Qui vivono, lavorano e si.. amano gli abitanti della città al centro del mondo invisibile agli umani.

Le descrizioni sono così vivide che sembra di essere catapultati in quel mondo e di viverlo in prima persona! La biblioteca, la scuola, il castello stesso e le botteghe, tutto descritto nei minimi dettagli e minuziosamente! Ci si immerge in un mondo nuovo e allo stesso tempo familiare da cui si fa fatica a staccarsi e quando si arriva all’ultima frase è come se vecchi amici ci stessero salutando.. ma solo per un breve periodo (spero!!), perché questo libro fa parte di una saga, quindi ci aspettano ancora altre avventure di Celine & co. Sinceramente non vedo l’ora di leggere il resto!!

I personaggi sono descritti e caratterizzati alla perfezione, la nobiltà d’animo di alcuni e la bassezza di altri fanno si che il lettore prenda le parti e si affezioni ad uno o all’altro! Non si può non amare Celine, la protagonista, con la sua grinta e cocciutaggine, oppure Aidan, il bello e dannato che tutte noi vorremmo al nostro fianco, anche se ci sono stati alcuni momenti in cui lo avrei scrollato per le spalle e gli avrei detto “DAIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!”. Poi Buonia la dolce confidente e amica di Celine, oppure Mercurio il… gatto! Insomma, vale davvero la pena immergersi nella lettura di questo fantasy e chi ama il genere non potrà non esserne coinvolto!

A me ricorda vagamente “Nessun Dove” urban fantasy di Neil Gaiman (uno dei miei scrittori preferiti), in cui si accedeva ad una Londra sotterranea fantastica tramite un passaggio sotto il Night’s Bridge , oppure una più classica Narnia a cui si arrivava al mondo parallelo attraverso un armadio, oppure esagerando, il secondo film di Hellboy in cui serve una magia per poter vedere il portale per entrare nell’altro mondo! A mio parere gli spunti possono essere molteplici, ma magari Laura non ha preso ispirazione da questi e io mi faccio i film credendo di vedere chissà cosa!! 😀

Allora forza e coraggio, fate l’investimento di € 0,99 e regalatevi un po’ di magia grazie a Laura e “Alle Cronistorie degli Elementi”

In bocca al lupo Laura!!